Una nuova dimensione di ospitalità assistenziale

SOCIALCOOP, consorzio cooperative sociali è una società cooperativa sociale con sede in Asti Via XX Settembre n. 126. Il nostro sogno di creare una grande rete di strutture assistenziali nasce nel 1990 dall’esigenza di un gruppo di cooperative astigiane aderenti a Confcooperative Asti di avere a disposizione uno strumento di politica imprenditoriale che consentisse di accedere a commesse di lavoro che per complessità o importi le singole organizzazioni non sarebbero state in grado di raggiungere.

Questo tipo di aggregazione societaria, tipico del mondo Confcooperative, ha consentito la razionalizzazione dei costi di struttura con la verticalizzazioni di funzioni e la possibilità di specializzare i singoli soci in attività afferenti allo stesso settore, ma complementari ed integrabili fra loro.

Socialcoop si pone quindi come impresa-rete delle imprese cooperative associate capace di seguire l’intero sviluppo progettuale e imprenditoriale delle associate, definendo e garantendo standard di qualità cooperativa e rendendo le stesse cooperative associate capaci di autonomia imprenditoriale.

La tipologia d’azione si fonda, oltre che sul miglioramento continuo delle prestazioni anche sulla trasparenza dell’operato, dell’etica professionale, della tutela delle condizioni di lavoro, dell’applicazione degli accordi collettivi e della sicurezza sui luoghi di lavoro.

Il mezzo attraverso il quale conseguire la mission della nostra azienda è la presa in carico dell’ospite a 360°, un’assistenza globale che parte sin dalla progettazione architettonica e dalla realizzazione/ristrutturazione dell’edificio al fine di creare un ambiente ottimale per la vita dell’anziano, optando per soluzioni edilizie innovative, aggiungendo quel connubio tra professionalità e familiarità imprescindibile. In questo senso ogni residenza non è un luogo di chiusura, bensì uno spazio aperto alle relazioni esterne, una nuova dimensione di ospitalità assistenziale.

Socialcoop opera nei territori della provincia di Asti, Cuneo, Savona, Torino, Novara e Milano.

Vai alla mappa delle strutture

 

.

ISO 9001 Socialcoop e le cooperative associate credono che il perseguimento costante di processi di innovazione sia la carta vincente per garantire un alto standard qualitativo dei servizi gestiti e prospettive di lavoro certe e durature nel tempo ai propri soci lavoratori.

Dal 2000 Socialcoop ha certificato il proprio sistema di gestione per la qualità secondo la norma ISO 9001, che mette al primo posto il benessere dell’ospite e in subordine l’ottimizzazione dei costi. Anche le cooperative aderenti, erogatrici dei servizi socio assistenziali e sanitari hanno ottenuto la certificazione di qualità ISO 9001.

Dal 2008 Socialcoop mantiene in vigore la Certificazione di Responsabilità Sociale secondo lo standard internazionale SA 8000.

Dal 2012 Socialcoop mantiene in vigore la certificazione secondo lo standard BS OHSAS 18001 relativo alla salute e sicurezza sui luoghi di lavoro.

Nella Politica Organizzativa sono esplicitati i principi della Qualità e Responsabilità Sociale, sottoscritti da Socialcoop e sui quali è stato implementato il Manuale di Gestione integrato (Qualità – Responsabilità Sociale). La Politica Organizzativa, nella quale è compreso l’impegno a rispettare i requisiti cogenti e a migliorare sistematicamente il Sistema di gestione implementato, permette di avere un quadro per definire con chiarezza e dettaglio gli obiettivi legati alla Responsabilità sociale ed alla qualità del servizio.

 

MODELLO ORGANIZZATIVO ex d.lgs. 231/01

Socialcoop soc. coop. e le cooperative consociate, al fine di perseguire la gestione delle proprie attività aziendali improntandole ai valori di efficienza, correttezza e lealtà in ogni processo del lavoro quotidiano, hanno deciso di adeguare il proprio modello di organizzazione, gestione e controllo alle prescrizioni del d.lgs. 231/01.

Il Modello è stato approvato dal Consiglio di Amministrazione con delibera in data 11 marzo 2015.

Tale scelta mira, in particolare, a:

  • rafforzare il sistema di controllo interno, anche allo scopo di garantire l’integrità di ciascuna cooperativa consociata;
  • migliorare l’efficacia e la trasparenza nella gestione delle attività aziendali a livello consortile, promuovendo il rispetto degli adempimenti previsti dal Decreto;
  • sensibilizzare sui principi di trasparenza e correttezza tutti i soggetti che collaborano, a vario titolo, con le società coinvolte.

Il d.lgs. 231/01 ha introdotto per la prima volta nel nostro ordinamento nazionale la nozione di responsabilità “amministrativa” dell’ente associativo (società e consorzi, enti forniti di personalità giuridica, associazioni) per alcuni reati commessi, o tentati, da persone fisiche che rivestono le posizioni “apicali” (rappresentanza, amministrazione o direzione dell’ente o di altra unità organizzativa o persone che ne esercitino, di fatto, la gestione ed il controllo) o da “dipendenti/collaboratori” nell’interesse o a vantaggio della società.

La responsabilità amministrativa della società è autonoma rispetto alla responsabilità penale della persona fisica che ha commesso il reato e si affianca a quest’ultima.

È prevista una forma specifica di esonero da detta responsabilità qualora risulti che l’ente abbia adottato ed efficacemente attuato modelli di organizzazione e di gestione idonei a prevenire, con ragionevole certezza, reati della specie di quello verificatosi.

Gli elementi costitutivi del Modello sono rappresentati nei seguenti documenti:

  1. Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex d.lgs. 231/01 - Parte Generale
  2. Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex d.lgs. 231/01 - Parte Speciale
  3. Codice Etico

È importante sottolineare che, per perseguire l’obiettivo di adeguamento alle prescrizioni previste nel d.lgs. 231/01 SOCIALCOOP SOC. COOP. ha istituito un Organismo di Vigilanza, investito del compito di controllare il corretto funzionamento e l’osservanza dei modelli nonché di curare il loro periodico aggiornamento.

Per segnalazioni e comunicazioni di merito: organismodivigilanza@socialcoop.it

DOCUMENTI CONSULTABILI

In accordo ai principi di trasparenza e divulgazione nei confronti di tutte le parti interessate il Consorzio rende disponibile i seguenti documenti:

- Politica Organizzativa e Politica per la Salute e Sicurezza sul Lavoro

- Certificati ISO 9001 - SA8000 - OHSAS 18001

- Modello 231 parte generale - Codice Etico

- Documento elaborato ai sensi dell’art.1, comma 125, L. 124/2017 – ANNO 2018

Tutte le strutture gestite da Socialcoop, ed ubicate nel territorio piemontese e ligure, sono accreditate con il Servizio Sanitario Nazionale per accogliere Ospiti non autosufficienti in regime di convenzione con le A.S.L. di competenza.

Per ottenere il convenzionamento l’Ospite deve richiedere la visita dell’Unità di Valutazione Geriatrica dell’A.S.L. a seguito della quale gli sarà assegnato un punteggio per l’inserimento nelle graduatorie dell’A.S.L.

Per gli Ospiti in convenzione la retta è stabilità a livello regionale in funzione del grado di non autosufficienza assegnato dall’Unità di Valutazione Geriatrica. La quota sanitaria (50% della retta regionale) risulta a carico dell’A.S.L. mentre la quota alberghiera (rimanente 50% della retta regionale) resterà a carico dell’Ospite.

Presso le nostre strutture è possibile ottenere ulteriori informazioni in merito ed essere assistiti per la richiesta di convenzionamento alle A.S.L. di competenza.

Per favorire la massima conoscenza e trasparenza sulle attività svolte nei presidi da noi gestiti, è stata predisposta la “Carta dei Servizi”, rivolta agli Ospiti, ai loro Familiari e a tutti coloro che sono interessati ad essere ospitati nelle nostre strutture.

La Carta dei Servizi è uno strumento di informazione e di comunicazione su come raggiungere le nostre strutture, sulle modalità di accoglienza, sui servizi forniti, sugli impegni assunti verso gli Ospiti, attraverso il quale conseguire uno degli obiettivi che più ci sta a cuore: il progressivo miglioramento della condizione di vita degli Ospiti attraverso l’incremento della qualità dei servizi prestati.

Per la consultare il documento integrale della Carta dei Servizi:

- Edizione Regione Piemonte clicca qui

- Edizione Regione Liguria clicca qui

FAQ

Socialcoop Risponde